Ventriloqui

 “..fantasia, benedetta fata che sempre ci accompagni, potenza che 
immergendosi a volte nei ricordi, li deforma e tradisce, 
che osa rubare al passato senza vergogna, 
che ama lottare con il possibile rompendo regole, 
maleducatamente assorbendo vite e segreti e dicerie e confessioni altrui, 
restituendo infine bugie in forma di storie, maledette bugie di carta..” 

Flavio Soriga, Sardinia Blues

Fantasia. Che come un filo ti aiuta a tenere insieme pezzi di una vita, di molte vite, troppo grandi per poter essere guardate interamente. Perché per quanto tu possa allontanarti sarai sempre troppo vicino per far entrare il soggetto in un’unica inquadratura.
Fantasia. Che come maieutica ti tira fuori i pesi e le leggerezze. Senza curarsi di quanto ferisce mentre opera. Perché non ti è dato di vomitare o digerire fluidamente tutti i ricordi senza sentire dolore.

Maledette bugie di carta, benedetta fantasia ventriloqua.

[On Air: Nick Cave and The Bad Seeds-Rock Of Gibraltar]
 

Questa voce è stata pubblicata in cielo onirico, giudizi universali, maestrale, rotte, Senza categoria. Contrassegna il permalink.

9 risposte a Ventriloqui