#1

Non lo so se è per via di un tentativo abortito di sbocciare, ma questo è il punto di massimo distacco tra me e il mondo, la gente tutta. Non ho voglia di interazione, di compagnia, di consolazione, delle solite frasi che ti si riversano addosso con poca convinzione, perché nessuno ci crede.

[allora perché dovrei crederci io?]

Non ho voglia di guardare indietro, né avanti, né oltre. La verità è che voglio guardare dentro me, perché ci trovo ciò che mi rassicura. Voglio vivere in uno dei miei sogni, perché la realtà non mi piace e gli eventi mi spingono in basso, sempre più in basso.

[nonostante la mia voglia di vivere]

Ho bisogno di aggrapparmi alle cose belle che ho dentro, per resistere a ciò che sta fuori. Non ho voglia di farmi capire né di spiegarmi.

[se non esiste nessuno che sappia guardare dentro i miei occhi tristi non intendo regalare al mondo anche la mia tristezza]

Sarà un lungo inverno, questo che non è ancora iniziato, eppure è già arrivato. Sarà lungo sotto la coperta.

Questa voce è stata pubblicata in Blu. Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.