You Don't Wanna Waste Your Life

Perché non c'è nulla che valga la sensazione di essere ancorati ad una roccia  a strapiombo sul mare. Nulla che sia come rischiare di scivolare per raggiungere un posto in alto dove ci sei tu. E più in alto di te c'è solo il cielo coi gabbiani. Nessuna mèta è paragonabile alla libertà, che si porta sempre inevitabilmente dietro la solitudine. Nessuno vive giorno per giorno, perché chi vive così non ha desideri.  Niente è come sognare di avere una stanza sola con un'enorme terrazza sul mare in una terra dimenticata da Dio e dall'Uomo. Io voglio un posto così, dove vive un passato che non tornerà mai più, dove nessuno va a divertirsi perché non c'è niente altro che i ruderi di una miniera e il mare. E le rocce nere sbriciolate dal vento, che sembrano lisce ma sono come squame: devi sapere da che parte accarezzarle se non vuoi che ti entrino nella carne. Niente, cazzo, niente è come stringere un sasso tra le mani, caricarlo con tutti i pensieri pesanti e lanciarlo in mare. Tutto questo oggi l'hai conosciuto, non so quanto te ne sia restato di questa catarsi, ma tu lo sai che la libertà ha un prezzo. Non è da tutti e non è per tutti essere come si è, senza troppi filtri, dire e fare cose a cui la media società attribuisce un peso specifico. Credi che sia semplice vivere rapporti di una profondità tale da confonderti, fino a spingerti a pensare che non ci sia solo quello che vedi ma molto, molto di più? E se è così, qual è il tuo limite, se c'è? Non avevo mai incontrato una persona sconfinata così, senza orizzonti. Dove sono i tuoi confini? Ogni azione ha una reazione uguale e contraria.
Il senso di tutta questa giornata, infine, è che ci sono luoghi dove ci si può permettere il lusso di essere semplicemente se stessi, nudi tra le nude rocce, che non ti chiedono nulla in cambio e nulla si aspettano da te. E se le accarezzi nel  modo giusto, anche dopo aver sbriciolato un intero costone con pericolo di frana, sotto il sole risplendono d'argento, come per dirti grazie della compagnia. Sono quelli gli unici posti in cui puoi lasciarti attraversare. E solcare il cielo. Sono quelli, i luoghi che ti incantano così profondamente e così a lungo da farti assopire al sole. 

[On Air, and just for Today, On The Road: Counting Crows-A Murder Of One]

Questa voce è stata pubblicata in in volo, Senza categoria. Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.