“Wa”

La pace, l’armonia con tutti gli esseri viventi e inanimati.

Ogni attimo di tempo libero ultimamente lo dedico alla natura: questa terra a cui appartengo sembra essere l’unica cosa che plachi il mio animo inquieto. Passo ore a guardare il mare, accompagnare il sole al di là dell’orizzonte e rimboccargli le coperte, lasciare i capelli liberi di volare al vento.

In quegli attimi di profondità sento purificarsi la mia anima e il Divino che mi avvolge.

 

Leggo Basho e in particolare in uno dei suoi haiku trovo la direzione che ho preso:

Moromoro no/ kokoro yanagi ni/ makasu-beshi

[E tu affida/ al salice piangente/ ogni moto del cuore]

Questa voce è stata pubblicata in cielo e basta. Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.