Ti Voglio Cullare

Non posso dipingerti con le parole perché ora l’unico modo in cui riesco a descriverti è il mio sorridere.

Manca un tratto di strada, magari più di un tratto, e ognuno percorre il proprio sentiero. Ma in questo momento, se allunghi la mano, e io la mia, possiamo sfiorarci, fermarci talvolta per cullarci su questa amaca di pensieri.

Ti voglio cullare con la punta delle dita.

Finché non torneremo entrambi a sud.

[On Air: Gotan Project-Vuelvo al Sur]

Questa voce è stata pubblicata in cielo e basta. Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.