Low Profile

Il low profile è qualcosa di buono da gustare, che a un certo punto fa venire il voltastomaco. Come il cibo-spazzatura.

Che in amore non esista meritocrazia già lo sapevo, ma ora rifletto sull’orizzontalità della cosa: l’amore è una livella, come la morte.

Innamorarsi di un delinquente o di un perfetto damerino è la stessa cosa se il risultato è sempre il medesimo.

Ciò che fa di un uomo un essere indegno è il semplice fatto che non ci voglia.

Poco importa se ti innamori di un Peppino o di un Picasso qualunque. Se nessuno dei due ti vuole, per entrambi c’è la condanna per inettitudine e la pena è la morte immediata.

Questa voce è stata pubblicata in cielo gonfio, fulmini e saette, giudizi universali. Contrassegna il permalink.

3 risposte a Low Profile