E Chi Fa Buoni Propositi..

E’ stato come incontrarsi per puro caso.

Guardare il sorriso sul volto pulito, cercare i lividi che il tempo ha cancellato dal suo corpo. Inginocchiarsi ancora ai suoi piedi, per dirle che in fondo le aveva salvato la vita, lasciandola andare prima di spezzare le ossa della sua anima invertebrata.

Con un sorriso dipinto sullo sfondo di due occhi ancora tristi, sentirsi rispondere che la vita se l’era salvata da sé, nell’istante in cui gli aveva voltato le spalle, lasciando che la sua anima liquida scivolasse via dal suo pugno stretto.

Quando I Poeti Sognavano gli Angeli
She rises early from bed
Runs to the mirror
The bruises inflicted in moments of fury

 

He kneels beside her once more
Whispers a promise
“Next time I’ll break every bone in your body”

And the well-wishers let the devil in
And if the river ran dry they’d deny it happening

As the cardplayers deal their hands
From the bottom of the deck
Row upon row of feudal houses blow away
Medicine for the popular complaint

When the poets dreamed of angels
What did they see
History lined up in a flash at their backs

When the poets dreamed of angels
What did they see
The bishops and knights well placed to attack

Lei s’alza preso dal letto
Corre allo specchio
I lividi causati in attimi di rabbia

 

Lui le s’inginocchia accanto ancora una volta
Sussurra una promessa
"La prossima volta ti spezzerò le ossa"

E chi fa buoni propositi lascia entrare il diavolo
E se il fiume si prosciugasse direbbero che non è vero

Mentre i giocatori pescano le loro carte
Dal fondo del mazzo
Vicolo dopo vicolo le dimore feudali volano via
Rimedio al malcontento del popolo

Quando i poeti sognavano degli angeli
Che cosa vedevano?
La storia allineata in un lampo alle loro spalle

Quando i poeti sognavano degli angeli
Che cosa vedevano?
I vescovi ed i cavalieri pronti ad attaccare

 

[On Air: David Sylvian- When Poets Dreamed Of Angels]

Testo e traduzione da www.davidsylvian.it/

Questa voce è stata pubblicata in cielo gonfio, fulmini e saette, giudizi universali, Senza categoria. Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.