Ci sono momenti di questa vita in cui ho maledetto la fortuna sfacciata che ho avuto in ogni cosa. Ho sofferto qualche volta anche io. Ma è nulla di fronte alla ricchezza sfacciata, di amore soprattutto, che mi è toccata in sorte. Forse tutto l’amore che si riceve lo si restituisce a qualcuno.. L’amore non è fatto per star chiuso dentro uno scrigno.. Forse è un po’ come la moneta: deve circolare. Ma il suo scopo è un tantino più alto. Forse.
Ci sono stati momenti in cui mi sono sentita quasi in colpa per aver avuto tutto ciò che non ho mai chiesto. E tante di quelle volte in cui avrei barattato tutto per ciò che invece ho desiderato di più e non ho avuto.
Ho trent’anni. E la sera, prima di addormentarmi, mi rendo conto di essere consapevole che tutto ciò che mi è stato donato al momento in cui sono venuta al mondo potrebbe polverizzarsi d’improvviso. Perché in fondo non ho fatto nulla per meritare niente di ciò che ho. E ora che so quanto vale tutto quanto ho paura di perderlo ogni giorno. E ogni sera è come se fosse l’ultima. 

Ho trent’anni. E ho imparato che niente e nessuno è immune al cambiamento, alle catastrofi, all’amore, alla sorpresa, alla meraviglia, all’incanto. Alla malattia, alla ricchezza, alla miseria, alla distanza, al silenzio, alla cattiveria, alla solitudine. Al tradimento. Alla Morte. Alla Vita.
Ho trent’anni e ho cicatrici che fanno il loro lavoro. 
E so bene che c’è un momento, uno esatto, in cui capisci che non ti puoi affidare a niente di scientificamente provato e probante per decidere se fidarti o meno di qualcuno. E di chi fidarti.
So che ogni giorno c’è qualcosa che potrebbe togliermi quello che ho. Se solo glie lo lasciassi fare.
So cosa posso permettermi di perdere. E cosa invece devo e voglio difendere, cosa e chi non sono disposta a perdere, se non di fronte all’ineluttabilità della morte. 

In quel momento in cui il dubbio ti lascia scoperto solo tu puoi decidere. Forse lo chiamano crescere, prendersi le proprie responsabilità. 

Ma stavolta c’è di nuovo che è di me. Che mi fido.

[On Air: Doctor And The Medics-Spirit In The Sky]

Questa voce è stata pubblicata in alta tensione, giudizi universali, Senza categoria. Contrassegna il permalink.

19 risposte a